Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

L'Anima e la Danza. Concerto di L'Anima e la Danza Emanuele Torquati

Data:

14/10/2021


L'Anima e la Danza. Concerto di L'Anima e la Danza  Emanuele Torquati

L'Anima e la Danza 

Emanuele Torquati, pianoforte 

“L'Anima e la Danza” (1921) è il titolo di un dialogo fittizio in cui il poeta francese Paul Valéry ritrae la Vita come una donna danzante. Valéry, grazie all'alleanza indefinibile di suono e senso, crea la Musica per un corpo in continua trasformazione vitale.

Il percorso musicale presentato nell'ultimo lavoro discografico di Emanuele Torquati vuole essere un'esplorazione di un caleidoscopio di Suoni, appartenenti a mondi musicali e poetici estremamente diversificati.

Alcuni dei brani interpretati non hanno una stretta attinenza tematica con la Danza, ma hanno invece una relazione con l'Anima. In fondo, questa componente essenziale dell'essere umano ha un ritmo interiore silenzioso e un movimento inestinguibile.

Il Dialogo fra le personificazioni musicali di Couperin e la resa dell'essenza di questo Binomio, ora ironica e stilizzata, come in Castiglioni e Benjamin, ora onirica, come in Busoni e Filidei, viene incorniciato dalle sublimi rivisitazioni raveliane del genere della Pavane e del Valzer sintetizzate dall'epigrafe di Henri de Régnier: “Le plaisir délicieux et toujours nouveau d'une occupation inutile”.

Programma:

 

Niccolò Castiglioni (1932-1996)

In Principio era la Danza (1989)

Francois Couperin (1688-1733)

da Pièces de Clavecin (1713-1730)

La Couperin (21e Ordre)

Ferruccio Busoni (1866-1924)

Elegie n. 7 - Berceuse (1907)

Francois Couperin

Les Ombres errantes (25e Ordre)

Francesco Filidei (1973)

Berceuse (2018)

Francois Couperin

Les Barricades Mystérieuses (6e Ordre)

---------------

Maurice Ravel (1875-1937)

Pavane pour une infante défunte (1899)

Valses nobles et sentimentales (1911)

Modéré – très franc

Assez lent – avec une expression intense

Modéré

Assez animé

Presque lent – dans un sentiment intime

Vif

Moins vif

Epilogue. Lent

George Benjamin (1960-)

Piano Figures (2014)

Spell

Knots

In the Mirror

Interruptions

Song

Hammers

Alone

Mosaic

Around the Corner

Whirling

 

 

Emanuele Torquati

Si è imposto a livello internazionale per il suo poetico stile interpretativo e il repertorio raffinato ed è stato definito dal New York Times come un “musicista affascinante e introspettivo”. Suona regolarmente in Europa, Canada, America e Africa, in centri musicali quali Addis Abeba, Buenos Aires, San Francisco, New York, Chicago, Banff, Toronto, Vancouver, Boston, Strasbourg, Paris, Lyon, Leipzig, Berlin, Munich, Krakow, Ljubljana, Kiev, Prague, Graz, Milano e Roma, e per Festival quali Alte Oper Frankfurt, Columbia University Fall Series, MITO Settembre Musica, Concerti del Quirinale, Maggio Musicale Fiorentino, Klangspuren, Heidelberger Frühling, Teatro Colon Buenos Aires. Le sue esecuzioni sono state trasmesse da emittenti prestigiose, quali RAI, BBC Radio3, Deutschland Radiokultur, MDR Kultur, Radio France, Radio Svizzera, RTE Lyric ed Euroradio. Dal 2015 è uno degli autori del Programma di Radio3 “Lezioni di Musica”.

Si è esibito come solista con l’Orchestra Filarmonica di Buenos Aires, Avanti! Chamber Orchestra, Orchestra Sinfonica Nazionale Lituana, ORT Orchestra Regionale della Toscana, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino e Orchestra Haydn di Trento e Bolzano. La sua attivitá artistica è stata sostenuta da prestigiose istituzioni, quali Federazione CEMAT, Accademia Musicale Chigiana, DAAD, Ambassade de France en Italie, Universität für Musik und Darstellende Kunst Graz, New England Conservatory, Ensemble Modern. Già artist in residence presso The Banff Centre con il progetto “Voyage Messiaen”, ed in seguito con “Intimate Sketches – Visioni su Leos Janacek”, nel 2014 è stato invitato come artista in residenza presso l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi nel quadro del programma “Les Promesses de l’Art”.

A livello discografico, ha al suo attivo le integrali pianistiche di Albert Roussel, Alexander Zemlinsky e Charles Griffes per BrilliantClassics, oltre all’uscita di opere in prima assoluta per COL LEGNO (Samy Moussa), KAIROS (Ryan Carter) e RTV (Nina Senk). In Duo col violoncellista Francesco Dillon ha realizzato 3 CD dedicati a Robert Schumann, l’integrale delle opere di Franz Liszt, ed un recente CD di rarità brahmsiane per il decennale del loro sodalizio nel 2018.

La sua passione per la musica contemporanea lo ha portato ad eseguire in prima esecuzione svariate opere cameristiche e per pianoforte solo e a lavorare intensamente con compositori di primo piano, quali: Salvatore Sciarrino, Francesco Filidei, Sylvano Bussotti, Wolfgang Rihm, Kaija Saariaho, Beat Furrer, Jonathan Harvey, Philip Glass, Thomas Larcher, Brett Dean, Magnus Lindberg, Peter Ablinger e con artisti quali Isabel Charisius, Matthias Pintscher, Marisol Montalvo, Garth Knox, Susanne Linke, Inon Barnatan, Quartetto Prometeo.

In campo didattico è stato invitato a tenere Masterclasses da istituzioni quali IULM Milano, KantorAtelier, G.A.M.O., Scuola di Musica di Fiesole, svariati Conservatori statali ed all’estero, in Europa presso il Trinity College di Dublino e la Southampton University, negli Stati Uniti (New York University e Boston University) ed in Argentina (Università di La Plata e di Còrdoba). Attualmente insegna Pianoforte presso il Conservatorio Statale “G. F. Ghedini” di Cuneo.

Dopo essersi diplomato a Firenze sotto la guida di Giancarlo Cardini, si è perfezionato con Konstantin Bogino, lavorando inoltre con Alexander Lonquich, Yvonne Loriod-Messiaen, Ian Pace e Michael Wendeberg. E’ stato direttore artistico del Festival “music@villaromana” di Firenze ed è fra gli autori delle “Lezioni di Musica” di Radio 3.

www.emanueletorquati.com

 

Informazioni

Data: Gio 14 Ott 2021

Orario: Alle 18:00

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura a Copenaghen

1214